In risposta al Bando regionale, MontagnAppennino s.c.r.l. alla scadenza del 29 luglio 2016 ha presentato una proposta di SISL (Strategia Integrata di Sviluppo Locale) redatta in collaborazione con la CCIAA di Lucca e il Laboratorio di Studi Rurali Sismondi dell’Università di Pisa.

La formulazione della SISL è stata preceduta da un ampio e trasparente processo di co-progettazione partecipata con le diverse espressioni del territorio di riferimento, sia interne che esterne alla compagine consortile.
In particolare si sottolinea, oltre all’attività di ascolto e front-office che ha portato alla raccolta di 27 segnalazioni di idee e temi progettuali da parte di altrettanti soggetti portatori di interessi, l’attivazione di 3 iniziative che hanno coinvolto il corpo sociale (compresa l’assemblea finale di approvazione della SISL) e l’organizzazione di 3 incontri pubblici che hanno coperto tutto il territorio (scarica il report del percorso partecipativo).

La SISL, approvata con DGRT n°1243 del 05/12/2016, individua tre tematismi e alcuni obiettivi trasversali :

  • tematismo principale: riqualificazione dei centri storici e del contesto paesaggistico agro-silvo-pastorale ad essi collegato.
  • 1° tematismo secondario: diversificazione delle attività economiche del territorio rurale
  • 2° tematismo secondario: sostegno alla tutela, valorizzazione e riqualificazione del patrimonio rurale del territorio (storico-culturale, ambientale)
  • Obiettivi trasversali: energie rinnovabili, inclusione sociale, tutela biodiversità

Le misure rivolte ai privati ricadono nel settore agricolo, del turismo, artigianato, commercio e culturale; le misure pubbliche sono focalizzate soprattutto sullo sviluppo e il rinnovamento dei centri storici, nonché sulla riqualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale e sul turismo. Questa programmazione propone anche nuovi strumenti, oltre ai bandi liberi, ossia Progetti Integrati Territoriali (PIT) e Progetti Integrati di Filiera (PIF).

I PIT sono finanziamenti  finalizzati all’aggregazione di soggetti pubblici e privati per affrontare a livello territoriale specifiche criticità. L’obiettivo è quello di promuovere, attorno alle tematiche strategiche emergenti per ogni settore, la massima integrazione fra pubblico e privato mediante la promozione ed il sostegno di tavoli di concertazione che portino dallo sviluppo dell’idea alla realizzazione del progetto strategico, comune e condiviso. I PIT potranno interessare solo il tematismo principale della Strategia “Riqualificazione dei centri storici e del contesto paesaggistico agro-silvo-pastorale ad essi collegato”.

I PIF sono progetti che aggregano gli attori di una filiera agroalimentare o forestale (agricoltori, imprese di trasformazione, commercializzazione ecc.) per affrontare i problemi della filiera stessa e per migliorare le relazioni di mercato. PIF potranno riguardare le seguenti filiere: biodiversità vegetali e animali; filiera foresta-legno-energia; produzioni zootecniche di qualità; frutticoltura di montagna; cerealicoltura di montagna; turismo rurale; progetti multifiliera finalizzati al km 0;

SISL (Strategia Integrata di Sviluppo Locale comprensiva delle schede di misura) approvata con DGRT n. 1243 del 05/12/2016

Vai alla pagina sulla Cooperazione

Presentazione SISL

Piano Finanziario

Si fa presente che le schede di misura non sono ancora definitive perché soggette a notifica della Commissione Europea.

TEMI CATALIZZATORI MISURA/SOTTOMISURA/OPERAZIONE-AZIONE ATTIVATE SPESA PUBBLICA ATTIVATA TIPOLOGIA BENEFICIARIO

Tematismo principale:

Riqualificazione dei centri storici e del contesto paesaggistico agro-silvo-pastorale ad essi collegato

7.6.1 Sviluppo e rinnovamento dei villaggi € 1.378.387,00 PUBBLICO
6.4.5 Sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività turistiche € 849.367,00 PRIVATO
6.4.4 Sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività commerciali € 300.000,00 PRIVATO
4.1.1 Miglioramento della competitività e redditività delle aziende € 568.743,00 PRIVATO
7.5 Infrastrutture ricreative pubbliche, centri di informazione turistica e infrastrutture ricettive € 733.000,00 PUBBLICO
TOTALE TEMA € 3.829.497,00
1° Tema secondario:

Diversificazione delle attività economiche del territorio rurale

6.4.3 Sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività artigianali € 366.000,00 PRIVATO
1.2 Progetti dimostrativi e azioni informative € 100.000,00 PRIVATO
8.6 Sostegno agli investimenti in tecnologie silvicole e nella trasformazione, mobilitazione e commercializzazione dei prodotti delle foreste € 504.000,00 PRIVATO
16.2 Sostegno a progetti pilota e di cooperazione € 342.625,00 PUBBLICO/PRIVATO
TOTALE TEMA € 1.312.625,00
2°Tema secondario:

Sostegno alla tutela, valorizzazione e riqualificazione del patrimonio rurale del territorio (storico-culturale, ambientale)

7.6.2 Riqualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale € 458.000,00 PUBBLICO/PRIVATO
TOTALE TEMA € 458.000,00 
COOPERAZIONE Mis. 19.3 € 233.000,00 PUBBLICO/PRIVATO
TOTALE SISL € 5.833.122,00